Cerca
  • Capoeira To Change

La foresta è qui

All'improvviso vedo un'ombra e alzo la testa. Sopra di noi vola una ghiandaia e di colpo mi ricordo dove sono.

Non me lo ricordavo più.

Dopo tre mesi chiusi in casa, ritrovarsi al parco è come tornare indietro di 400 anni ed essere insieme nella capoeira* ad allenarsi per sopravvivere.


Il parco, una foresta.

Gli amici, dei compagni di lotta.

La musica, una marea.

Il respiro, potenza.

I movimenti, vita.


Abbiamo le mascherine, ma gli occhi parlano, le voci suonano, e finalmente siamo insieme. Sarà una bella estate, dopotutto. La faremo bella insieme!

*la capoeira era lo spazio verde in mezzo alla foresta in cui le persone deportate dall'Africa e schiavizzate in Brasile, si nascondevano per allenarsi a combattere contro gli schiavisti, ritrovando così la propria identità individuale e di gruppo.



63 visualizzazioni

©2019 by captchaparma

progetto realizzato grazie a Think Big la chiamata di idee promossa da Fondazione Cariparma e Libera Università dell'Educare per promuovere la partecipazione dei giovani ai processi di sviluppo locali